venerdì 2 aprile 2021

Prima Vera

La Pasqua era impastare il pane all’alba e infornarlo nel forno di mattoni rossi. Quel pane che cuoceva nel tempo scandito dall’orologio della chiesa; il grosso orologio che dindannava insieme al tempo ad ogni quarto d’ora. Era quella la Pasqua, prima che fosse Pasqua, prima che arrivasse qualsiasi morte e qualsiasi resurrezione. Era la Pasqua del pane caldo appena sfornato e della mollica bollente che ti scottava i palmi.

Era la Pasqua della primavera, la prima vera volta che facevo coincidere l’aroma dolce dei mandorli in fiore con l’odore croccante e sensuale dei pani allineati sulle mensole.

E, a volte, era anche la Pasqua dei miei compleanni. Un tripudio di cose belle, di magie di date, di candeline da spegnere e di un pane impastato soltanto per me, col numero dei miei anni inciso sulla crosta.

Era quella la Pasqua.

Questa invece è la prima vera Pasqua in cui nessunonessuno mi ricorderà di quei tempi.






33 commenti:

  1. *Era la Pasqua della primavera, la prima vera volta che facevo coincidere l’aroma dolce dei mandorli in fiore con l’odore croccante e sensuale dei pani allineati sulle mensole*.
    Mi piace questa descrizione. Mi ricorda D'Annunzio ne "Le novelle della Pescara.

    La Vergine Orsola

    * Si spandeva in quel punto dal forno di Flaiano nell'aria l'odore caldo e sano del pane recente *

    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto ad una mia minuscola descrizione uno dei più bei complimenti che mai una mia minuscola descrizione abbia ricevuto, Gus.
      Che dire, mi sono emozionata. Grazie.

      Elimina
  2. Sarà una Pasqua diversa ma dovrà essere l'ultima perchè ora davvero la pazienza credo che in tanti sia agli sgoccioli. Auguri a te di cuore ed a chi ami di una Serena Pasqua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniele, anche se a me, anche quando passerà il virus, non è che cambierà molto. L'anno nefasto è andato ben oltre.
      Serena Pasqua :*

      Elimina
  3. La Pasqua non avrà mai più lo stesso sapore per te.
    Così come il Natale, il compleanno e qualsiasi altro giorno speciale.
    Però, sono certa che fra un paio d'anni, ripenserai a quello che è stato con la pace nel cuore.
    La nostalgia non passerà mai, sia chiaro, ma il solo ripensare ai ricordi vissuti con tua madre e con i tuoi nonni ti regalerà un largo sorriso e ti sembrerà di sentire la loro mano sulla tua.
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie amica mia, le tue parole mi sono di conforto. E tu sai quanto <3

      Elimina
    2. Non sapevo della tua perdita. Capisco bene che ovviamente il tuo dolore vada oltre la pandemia ed i problemi che essa porta, posso solo abbracciarti e dirti che col tempo ha ragione Claudia, il dolore si mitigherà anche se non potrà cancellarsi del tutto. Serena Pasqua di cuore Irene.

      Elimina
  4. Basta chiudere gli occhi e riandare a quei sapori, fragranze e sensazioni.
    Buona Pasqua.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una bellissima e serena Pasqua anche a te, Sinforosa. E un grande abbraccio :*

      Elimina
  5. Sarai tu a ricordare. E' una prima Pasqua senza mamma, la mia, ma non se n'è mai andata. E anche a te, l'aroma dei mandorli, aiuterà a sorridere assieme a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Franco, le mamme, le nonne e chi ci ha preceduto, continuano a vivere dentro di noi e nei ricordi. Godiamo allora di quel che abbiamo e degli odori che riusciamo a rammentare ^_^

      Elimina
  6. I ricordi sono un grande dono Irene e sapranno ridarti il sorriso perché tutto si rinnova, si assopisce, si addolcisce in un sorriso che lambisce prima il cuore per giungere alle labbra e ricordi tengono in vita il passato.. e saranno sempre con te e saprai difenderli dal tempo. Auguri cari di una Serena Pasqua a te e alla tua famiglia..gioite perché siete assieme. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusi mia, tu per me sei diventata una piccola famiglia a cui fare riferimento, e ringrazio la vita che mi ha regalato e continua a concedermi il tuo immenso amore <3. Grazie!

      Elimina
  7. Diciamo che sarai tu quell'uovo di Pasqua che porta dentro in dono tutte quelle pasque...
    ...vabbè non so se suona come un complimento ma lo è.
    Lo sarebbe...
    Vorrebbe...ecco insomma


    Poi quel pane... mammamia che voglia che fai venire solo a raccontarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un bellissimo complimento, Alberto! Uno dei più belli che mi abbiano mai fatto. E' stupefacente pensare che siamo tutti tanti uova di Pasqua con sorprese varie annesse *_*
      Il pane continuo a farlo, stessa ricetta, ma nel mio appartamento romano pare che un forno a legna non si possa costruire eheheheheh
      Ti abbraccio fortissimo!

      Elimina
  8. Paso per augurrti Buona Pasqua
    Maurizio

    RispondiElimina
  9. Bellissimo questo ricordo. Commovente. Sono felice che tu sia tornata a condividere la tua profondità con tutti noi.
    Buona Pasqua, cara amica. ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona Pasqua, amica mia adorata.
      La felicità è la mia. D'avervi ritrovati e, nel nostro caso, anche qui <3

      Elimina
  10. Sarà dura. Sarà doloroso.
    Perché quando perdi cose e persone che hai amato in modo forsennato, e ti accorgi che i giorni passano comunque...ma mai allo stesso modo, mai...capisci cosa significa sbattere la testa con il pensiero di ciò che non può ritornare.
    Hai bellissimi ricordi, quelli tieniteli stretti. E fai in modo di costruirne di nuovo dai quali potrai ugualmente rifugiarti in futuro, magari con meno malinconia di quanta tu ne abbia ora.
    Un abbraccio forte forte. Auguri di Buona Pasqua, in ogni caso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara, le tue parole sono sempre preziose. Sai cogliere le sfumature insite nell'animo; è un dono! <3
      Grazie, grazie veramente tante e Buona Pasqua anche a te, augurandomi che ti sia rimessa dagli acciacchetti :*

      Elimina
  11. Li ricordi tu ed è lo stesso. Li ricorderai ai tuoi figli, come hai fatto con noi e sarà non la stessa cosa(impossibile) ma quasi. Ogni anno quell’odore ritornerà e sarà Pasqua di nuovo. Un abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dolcezze. Conosci tutto l'affetto che ho per te e quanto tenga da conto le tue parole ^_^
      Buona Pasqua a te ed alla tua splendida famiglia! Un bacio particolare a tua mamma :)))

      Elimina
  12. Ricordi di allegre Pssque passate, per emozionare, sempre l'anima...
    Tantissimi cari auguri per una serena Pasqua,silvia

    RispondiElimina
  13. E' bello ricordare ma anche pensare che ora tocca a noi costruire e lasciare bei ricordi per i nostri figli.
    Buona Pasqua a te e alla tua bellissima famiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se in ritardo, ti ringrazio e ti abbraccio forte forte, Verbena <3

      Elimina
  14. Io penso che in fondo, anche stavolta qualcosina la si potrà sentire ancora... poi mi dirai.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E hai ragione, amico mio! C'è sempre una musica di sottofondo. Grazie, in ritardo come sempre :D <3

      Elimina
  15. Auguri, auguri,
    Il pane, oggi un po' caduto in disuso, se ne mangia sempre meno
    La Pasqua però porta colombe, uova, coniglietti sempre meno spiritualità
    Chi sa se siamo così bravi da non aver bisogno di una spiritualità?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuto ^_^
      La spiritualità è fondamentale! Senza non siamo altro che dei contenitori vuoti.
      Buona domenica :*

      Elimina
  16. Io , che ormai sto vivendo la mia terza giovinezza , oggi come oggi
    dico a mio marito "si stava meglio quando si stava peggio" .
    A casa mia ricordo la polenta che si cuoceva nel paiolo di rame sulla
    stufa e per me era festa . Ricordo domeniche in campagna ospite di
    amiche a mangiare pane , salame e soppressa , vino della casa .
    Ricordo lunghe lettere scritte ad amiche (ora solo al PC) . Ricordo le
    Domeniche pomeriggio ai festini in casa dell'una e dell'altra a ballare
    Tango , Valzer and Rock and roll . Nessuno fumava o aveva l'auto .
    Tanta bicicletta , poi Mamma mi ha comperato un motorino usato .
    Poi ci sono i ricordi di quando vivevo all'estero , tanti , tantissimi .

    Ricordo il tuo post di quando è mancata Nonna e Mamma e...sei sparita .
    Spero oggi tu sia più serena . I nostri morti sono vivi dentro di noi
    e mai se ne andranno . Sono l'ultima della mia famiglia di origine
    e quindi la prossima ad andarsene , cerco di non pensarci , è la vita .
    Un cerchio che si chiuderà e rimarrò nel cuore delle mie figlie .
    Abbracci e baci . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, io ti adoro. Le tue parole mi lasciano sempre addosso una grande pace e tanta serenità. Sarebbe bello se tu aprissi un blog tuo ^_^ Ormai lo penso ogni volta che ti leggo.
      Ti abbraccio forte forte forte :*

      Elimina