domenica 21 marzo 2021

Che cos'è una risata

 

Le Lettere della Domenica #10





Cos'è una risata?
 
Domenica 21 Marzo 2021

Amica mia,

Perché cos'è, in fondo, una risata? 

È una voce senza parole, un richiamo per i propri simili - di spirito, non di razza -, è un verso lanciato nell'aria affinché il branco riconosca istintivamente in noi una guida verso la meta di un'allegrezza subitanea. 

È un'esplosione del noi più sonoro, l'esondazione di un fiume in piena quando una diga di nervi crolla. È il nostro voler bene impulsivo a chi ci offre un piccolo dono di spensieratezza, magari inatteso. Una gioia, "un regalo da scartare al giorno prima della festa". 

Tu, stamattina, non avresti potuto farmi più felice di come hai fatto regalandomi quella tua risata. Sonora, profonda, sentita, liberatoria. E prolungata, per gustarcela fino in fondo, tu nel soffiarla via, io nel respirarla. Come primo tuo suono offerto a me, è stato un buongiorno incredibile. 

Facciamoci ridere. Facciamolo. È il modo più bello per rendersi felici, il più ancestrale, quello che fa bene a tutti senza far male a nessuno. Lasciamo fuori dalla porta il castello di futuri incerti, e i dubbi sul domani, e concentriamoci sulle fondamenta della felicità. Abbiamo un oggi di risate certe, e il bene che si annida nelle nostre vite, teniamoceli stretti. 

La nostra prossima danza sarà un ballo buffo, d'innocui inciampi e capitomboli, su cui rideremo tanto. 

E questa, è una promessa.

D.
 

35 commenti:

  1. Che bella questa lettera.
    Sono felice che la tua domenica sia iniziata con una sonorissima risata condivisa.
    Io, invece, sono molto a terra e sai che non è da me.
    Maledetta meteoropatia. Qui piove ininterrottamente da venerdì pomeriggio.
    Grrrrrrr.
    Se continua così, domani vado a farmi un balletto la pioggia, almeno mi prendo una bronchite e avrò un motivo valido per essere depressa. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amore mio! <3 ma che dici, tu depressa? ahahahahahahahah... devi impegnarti di più per convincermi!... è solo qualche nuvoletta: domani tornerà il sole e anche il tuo splendente buon umore *_*
      Sai che io non ero mai stata depressa, depressa? Mi è successo negli ultimi mesi. Te ne sarai anche accorta, mi sono completamente isolata. E questa è una lettera bellissima che mi ha mandato un caro amico il giorno in cui mi ha chiamato per sapere come stavo ed io, ad una battuta, sono sbottata a ridere come era mio solito, come non facevo per l'appunto da prima che calasse quel velo nero.
      Non ho accettato di buon grado la scomparsa repentina di mia madre, tu un pò la conoscevi, leggeva anche a te, seguiva quelle storie a cui si appassionava... Però, come tu mi hai insegnato da sempre, dopo il brutto tempo, noi, due come me e te, tornano a guardare il sole.
      E a ridere delle battute. E a far ridere.
      Ti voglio bene, non è mai venuto a mancare il mio affetto per te <3
      E adesso: SORRIDI! <3

      Elimina
    2. Oddio, non avevo capito niente, allora.
      Pensavo che tu avessi scritto questa lettera per una tua amica che ti aveva fatto così ridere.
      E niente, sono proprio tonta.

      Quanto alle storie che leggeva tua madre, mi mancano un po', ma non ho più scritto nulla. Mi ero ripromessa di farlo in questo nuovo lockdown, ma me ne è mancata la voglia.
      Mi tornerà prima o poi? Chissà.
      Adesso vado ad ingozzarmi di cioccolato e schifezze, così vedi come il buonumore torna in un baleno. 😂😂😂😘

      Elimina
    3. Eh sì, è la prima volta che non scrivo io la lettera ^_^ Mi sono concessa di portarne alla luce una già scritta.
      Certo che ti torna la voglia! Basta crederci. Ti torna eccome! :*

      Elimina
  2. Ridere è un po' rimettersi in sintonia, in armonia con la risata dell'universo, perché, siamo seri, l'universo se la ride da matti.
    O no?

    carinissima lettera, complimentoni al tuo amico
    😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da mattissimi, Alberto. L'universo se la ride di continuo e noi facciamo orecchie da mercante ;)
      Eh, ho amici che fai felici con poco: basta una risata...
      Sono una donna fortunata ^_^

      Elimina
  3. La risata è uno dei gesti più autentici che conosca, perché non si può fingere. Ti esce di cuore, di pancia, dalla gola. Prima ancora di pensarci è già fuori.
    E' bello ritrovarti in questa assolata domenica. Un caro abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti abbraccio forte Saretta <3 Mi mancavi così tanto che ti ho cercato per altre vie ^_^ ed è stato bello trovarti.

      Elimina
  4. Le promesse si mantengono. Spero di donarti un sorriso: io lontano da te un bacio. Ti ringrazio della gradita visita.
    Dolce domenica Irene
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Maurizio :)) Allora auguriamoci un giorno di incrociarci nella meravigliosa terra che ci accomuna. Sarebbe un vero piacere. Un grande abbraccio e buona domenica

      Elimina
  5. Che bella lettera! Deve volerti molto bene questa persona! Ridere è un antidoto infallibile contro tutto: sofferenze, noia, depressione. Alla fine di ognuna di queste sensazioni orribili, una bella risata viene a lavare via tutto il brutto che rimane.
    Noi, una bella risata insieme ce la siamo fatta e non mi capitava da tempo di arrivare alle lacrime. Basta poco, in fondo: uno spunto cretino, come quella volta per noi, una battuta, un’espressione.
    Non dimentichiamoci mai di farlo: di ridere, anche quando tutto va storto. 🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, Marina! *_* spero di poter ridere nuovamente insieme! E al più presto! ^_^... Ridere, sì... ci dobbiamo provare sempre e a qualunque costo <3 Ti abbraccio fortissimo :*

      Elimina
  6. "facciamoci ridere". Bellissimo pensiero che spero giunga a tutti quelli mosci nel cuore, che non ridono se non per finta o per accondiscendere ad un carattere che non appartiene loro, perché hanno troppa acredine addosso.
    Facciamoci ridere perché noi siamo leggeri, divertenti, la depressione ci fa un baffo; con una risata sistemiamo un mondo, e ci scordiamo di ogni cattiveria, di ogni ipocrisia, di ogni pandemia, di ogni giorno di pioggia, perché noi, il sole, ce l'abbiamo dentro. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo Franco, speriamo di riuscirci sempre ^_^ Vengo fuori da un momento così doloroso e brutto. Ma la vita è questa. E l'unica cosa che rimane è riuscire a regalare e a regalarsi un pò di bello. Incrocio le dita!

      Elimina
  7. Irene, il tuo post è molto bello.
    Io, dovendo scrivere sulla risata, mi sarei ritrovato con la pagina bianca.
    Forse ho dimenticato la *risata*, la barzelletta che ti fa ridere fino al pianto, un Troisi, un Totò, ovvero gente che non esiste più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu ti ci compiaci un po' nella tua malinconia.. e anche i film che scegli non aiutano a distrarti.. ;)

      Elimina
    2. Franco, capiti a proposito. Ieri sera ho visto il film *La ragazza nella nebbia*
      Non avevo capito niente della storia. Oggi ho ricostruito tutto.

      Elimina
    3. Grazie Gus, sei molto gentile. E non ci credo che la "risata" non sia tra le tue corde. Purtroppo non ho visto "La ragazza nella nebbia" e non posso pronunciarmi.

      Elimina
  8. Ridere... che grande dono. Grazie a te e anche a chi ha mosso la tua ilarità. Ed il tutto è successo nel giorno dedicato alla poesia... che bello.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sari adorata, che grande dono trovare sempre un tuo pensiero. Come ti ho scritto forse in un'altra occasione, ti "sento", a pelle: sento l'affetto e l'empatia che corre, da te a me. GRAZIE <3

      Elimina
  9. Sicuramente sono stato sgradevole. Inutilmente sgradevole. Comunque non ricordo qual è l'offesa. La donna è una creatura incantevole e una frase maldestra la capisce, non la dimentica e con lei hai chiuso. Nel reale ho fatto di peggio, ma accarezzando i punti morbidi dell'affettività della donna/femmina ho sempre messo le cose a posto. Nel virtuale non è possibile e ho pagato duramente il mio essere, a volte, sgradevole.
    Il motivo per cui non scrivi non è è che non hai niente da dire. Il motivo è che non hai niente da ascoltare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo tu abbia sbagliato. Non ti seguo. Spero!
      Su una cosa ci hai preso, anche se suppongo non riguardasse me: negli ultimi mesi, dopo i miei lutti, ho avuto poca forza per ascoltare. Ed anche per scrivere. Provo a risollevarmi giusto adesso. Buona serata ^_^

      Elimina
    2. Irene, ho dato uno sguardo nella rete. Ho capito tutto del film *La ragazza nella nebbia*. La ragazza nella nebbia è anche un libro di Donato Carrisi pubblicato da TEA. Devo leggerlo. Apre squarci luminosi nella nebbia della vita e delle persone.
      Buon risveglio.

      Elimina
  10. ridere è la miglior terapia per la mente e il cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente d'accordo! ^_^ Grazie della visita.

      Elimina
  11. Ridere è un'ottima occasione per rinforzare le difese immunitarie...
    Cari saluti,silvia

    RispondiElimina
  12. Una risata credo sia un ottimo toccasana in tempi come questi dove perfino sorridere risulta essere difficile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difficilissimo, Daniele! Felice di ritrovarti :*

      Elimina
  13. Tu sei pronta per tornare a ridere? :)
    Lo devi fare, perché è la miglior medicina.
    Cerca allora chi possa farti tornare sorriso e farti ridere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei in cima alla lista ^_^
      Buon martedì, Riky :*

      Elimina
  14. Ciao Stella!!!!
    Abbiamo bisogno di ridere e sorridere. Ridere da restare senza fiato e sorridere da slogarsi la mascella
    Serve a vivere e sopravvivere, ad affrontare l'oggi nero e il domani incerto.
    Bacio 😍😍😍😍😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pattiiiiii! Tesoro grande e meraviglioso <3 Non ho ancora avuto modo di ripassare da te... Mi sei mancata <3

      Elimina
    2. Npon sai quanto sei mancata a me!!!!!

      Elimina
  15. IRENE cara la tuag entilezzanon ha confini.
    Il mio abbraccio sempre forte
    Maurizio

    RispondiElimina