mercoledì 12 settembre 2018

Cronache di Straordinario Truccamento... e fine di un'Estate - Seconda Puntata


Così, è passato. Il matrimonio, quello di cui vi avevo parlato un post fa e a causa del quale volevo dedicare un approfondimento intorno all'universo make up sul quale, ve lo devo dire, mi sono fatta una cultura. 

È andato tutto come doveva andare, gli sposi si son sposati, i miei tesori – paggetto e damigella – sono stati impeccabili, la festa s’è fatta, gli invitati hanno banchettato a dovere, il vino è sceso a fiumi, e, nonostante gli scompensi dello stress del prima, gli eccessi del durante e gli strascichi del dopo, siamo tutti sopravvissuti. 

Ed Io? E la mia missione di truccatrice profescional? Bè, modestia a parte, sono stata una grande. Ma quale Magali Beauvue, quale Clio Zammatteo in arte Makeup, la vera regina del vienichetitruccoIoalmatrimonio è qui che ve ne scrive; e mentre lo dico scodinzolo fiera di unghie ancora rosse con lunghezza sopra la – mia – media e ritocco artistico sull'anulare – mica robetta da niente.  

Perché Io, ero pronta. Mi ero equipaggiata di tutto. Avevo studiato su decine e decine di tutorial in giro per internet, avevo preso appunti, avevo severamente interrogato le commesse di ogni singolo negozio di cosmetica in cui avevo messo piede – in particolare, avvicinatevi che ve lo dico sottovoce, sia mai che come in passato mi si accusi di fare pubblicità occulta nei miei articoli… le commesse del negozio Kiko, che poi è stato la miniera principale di acquisizione, essendo la catena meno cara e più fornita che mi sono ritrovata al sud.
 

Insomma, Io, finalmente sapevo di lisciante, di primer hard, medium, light, di tonalità di correttori verdi, arancio, salmonati, sabbia, di fard e fondotinta, di counturing – che non è uno sport da praticare in mezzo al deserto – e camouflage, di illuminanti, di blanch, di sfumature a freddo, di terre abbozzanti, di tinte labbra con durate stratosferiche e passaggi di eyeliner che neppure un architetto poteva eguagliarmi per precisione. 

Sapevo tutto. Mi ero esercitata su tutto e prima del fatidico 3 settembre avevo fatto prove e riprove su ogni componente femminile della famiglia che sarebbe dovuto passare sotto le mie mani, tanto che ad un certo punto ero stata costretta a bloccare ogni esercitazione per il rischio di terminare la scorta dei prodotti ancora prima che arrivasse la mattina delle nozze. 

E forse è stato quello. È stato quel giorno di stacco. È stata l’interruzione del filo diretto d’allenamento a cui mi ero abituata. Fatto stà che all’ora X, quando zie e cugine si sono accalcate intorno al salone di estetica allestito come un campo da guerra in sala da pranzo, io ho dimenticato ogni nuova nozione immagazzinata ed ho fatto quello che faccio di solito: crema idratante, un filo di fondotinta per tutte, una spolverata di cipria, ombretto, rossetto e via. 

Un successone

Le cose semplici sono sempre quelle che riescono meglio. 

Le cose semplici. Come l’estate che è appena scivolata tra le dita. Un’estate liquida di emozioni e sentimento, di ricordi ritrovati e di momenti nuovi oramai indimenticabili. 

La tengo ancora qui, quest’estate, tra il pollice e l’indice, tra il cuore e l’anima, la osservo da tutte le angolazione e negli scatti che rimarranno indelebili, a dispetto del tempo che si occuperà di corroderli nelle mente. 

Qualche giorno ancora

Ancora qualche giorno, per accarezzare lieve la fuga con i pargoli da Roma, il soggiorno in Calabria da nonna, la nostra prima avventura di tre giorni on the road in Sicilia, il mare, i monti, gli amici, gli stralci di radici recuperate e tenute in mano davanti agli sguardi piccoli ma dilatati dei miei figli, affinché lo stupore si tramutasse nella consapevolezza delle origini, senza un programma, senza aver preventivato nulla. 

Le cose semplici sono sempre quelle che riescono meglio. 

La felicità risiede nei semplici momenti della vita, quelli che ti volti a guardare e ti accorgi che stai sorridendo. 



AU REVOIR ESTATE!

27 commenti:

  1. Le cose semplici sono quelle che soddisifano di più! SEmpre!
    Comuuuuuuunque.. adesso che sei la REginastrafigadelmakeup, con quei sexi artigli rossi puoi partecipare a VERSEGGIANDO.
    Dai, vieni a trovarmi e componi la tua poesia con quelle 5 semplicissime parole scelte da Daniele il nostro Rockpoeta ahhahahaha
    Ti aspetto! Baciooooooooooooooo

    ps ti prenoto per il trucco quando mi.... volevo dirti sposerò ma credo che un volta basti nella vita ahahahahahahahahah Ciaoooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pattiiiiii... ^_^ dammi il tempo di sistemare i pargoli a scuola, iniziano domani prima elementare e primo anno di materna - roba di inserimento lunga a quanto pare -, e sono tuuuuuttaaaa TUA *_* artigli compresi ahahahahahahhahahahah

      P.s. puoi sempre chiamarmi per il trucco di quando si sposerà la figliola... ^_*... sai le risate mi farei dal vivo con te <3... ABBRACCIOOOOOOOOO E 1000 BACI

      Elimina
  2. Verissimo: semplicità è meglio!
    L'estate ancora non finisce ma di fatto è già finita. Cercherò di ritagliarmi dei momenti di pausa, la settimana prossima.
    Vedremo.
    Contento per il tuo successone da make up :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me l'estate si concluderà definitivamente domani, con l'inizio della scuola SIG!... gia mi manca la mancanza di regole... e dire che io dovrei essere d'esempio...buuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu... Madre snaturata, ma felice di aver trascorso un bel tempo libero con i miei cari...

      Incrocio le dita per le tue pause, Miki! ^_^... un abbraccio! :*

      Elimina
  3. Non ho mai avuto dubbi in merito alla semplicità.
    Quanto al make-up, non riesco neppure ad usare l'eyeliner. Anzi.. Nemmeno la matita. La metto nell'occhio (pure raramente), così non devo portare il rigo.
    Ahaha
    E sul viso? Terra compatta e ciao.
    Lasciamo perdere....
    Forse dovrei farmi assumere per uno stage gratuito da Kiko. 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SSshhhhh... Claudia!! vedi che poi ti dicono che fai pubblicità occulta, sottovoce lo devi dire Kiko, sottovoce... - te non sai che maroni mi fece una tizia circa due anni fa che passando sull'altro mio blog lesse che detestavo le mutande di (avvicinati che lo sussurro) Intimissimi... uuuhhhh madre santissima!! La Intimissimi secondo lei mi pagava per dire che aveva delle mutande vomitevoli >_< :DDDDDDD

      Comunque, per lo stage gratuito dachisaitu se vuoi ti raccomando io ^_^, ormai ho un certo feeling con quelle commesse lì, pensa che dopo la milionesima volta che sono andata a chiedere...ehm... delucidazioni, facevano a gara per chi doveva correre in magazzino (a cercare prodotti nuovi???). Peccato che poi nessuna facesse ritorno :P

      Ma sì, siam belle così, abbracciamoci nella nostra semplicità... :*

      Elimina
  4. Cara Irene, mi paci perché cerchi sempre di portare le cose semplici da capire! Brava!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, un abbraccio a te ed un sorriso grande grande! ^_^
      Te mi piaci perchè sei l'uomo o meglio il blogger più affettuoso e caloroso che conosca <3
      A presto! :*

      Elimina
  5. Adesso arriverà un autunno dolce, colorato, dorato, fresco, profumato e la gioia dell’estate ritornerà pienamente fra le tue mani. Buona notte.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinforosa!! Tu hai ripreso o stai per riprendere le attività scolastiche, vero? ^_^ Io sono tanto emozionata per i nuovi inizi dei miei bimbi. Chissà tu da maestra come li vivi i nuovi arrivati... Incrocio le dita per tutti! Eh sì, l'autunno è stata in fondo sempre la mia stagione preferita, proprio per tutte quelle qualità che tu dolcemente elenchi... <3

      Elimina
  6. Non mi dire che sei venuta dalle mie parti e non sei passata😞😭😭😭!
    E sì...la semplicità è tutto e i paggetti un amore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcezze, buuuuuuuu, chiedo venia! Perdonami! é stato troppo breve, quest'anno toccata e fuga, troppi impedimenti, e stavo per l'appunto fissa dall'altra parte per via del fatidico matrimonio -_-, senza contare che lì in terra di ritiro estivo non ci torno più dal nostro incontro :((( ... Devo aggiornarti! Me lo riprometto e non lo faccio mai, il mio solito imperdonabile rimandare...

      Stavolta mi impegno! Ti abbraccio forte forte forte :***

      Elimina
  7. Se mi dovessi sposare, ti assumerei. Aspetta e spera. Ah ah ah
    Brava che non ti sei persa d'animo. Sei un vulcano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziana sei una grande!! :DDD Una che finalmente decide di salvarsi.
      APPROVOOOOO... XDDD

      Elimina
  8. "gli stralci di radici recuperate e tenute in mano davanti agli sguardi piccoli ma dilatati dei miei figli, affinché lo stupore si tramutasse nella consapevolezza delle origini" POESIA! Non sapevo di questa tua vita segreta MEICAPARTIST! Bravissima! Sai che anch'io ho avuto un periodo in cui mi scrivevo i tutorial su un quadernetto uhauaahu ora è già tanto se metto il copri occhiaie ma per le occasioni speciali..mi scateno di nuovo! Un bacio con tinta labbra che non lascia traccia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sere sarà il dna terronico che ogni tanto ci piglia il raptus della cosmetica :P Io ho notato che giù le femminucce stanno sempre lì a farsi e a disfarsi, sarà il ritmo di vita un pò più tranquillo.

      Un abbraccio Tesoro :*

      Elimina
  9. Ahahahahaa, pure gli appunti? Ma ti credo che ti sei stressata, miseria!
    Non avevo dubbi, comunque, sul risultato.
    Le unghie in primo piano mi mancavano ... spettacolari ...
    Però sei stata avara con i lettori qui! Sposi, pargoli e tu? Perchè non mostri alla blogosfera quanto eri figa con quell'abito sciccoso che ho visto sulle foto??? Su, su ... non essere timida!!!!
    Quanto all'estate ... tecnicamente siamo ancora in estate ... lasciami almeno ancora un po' di tempo.
    Scuola iniziata pure qui, sei sopravvissuta stamattina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seeeeeee... vogliamo turbare le blogsfera con l'immagine di me imbellettata e il capello liscio NOOOOOOOOOOOOO non lo farò mai :P :P

      Estate finita, io ormai ho deciso che è autunno ^_^

      Elimina
    2. No, no, ancora estate ... qui giornate spettacolari, calde e limpide, come solo settembre sa regalare.

      Io turberei tranquillamente ...

      Elimina
  10. La semplicità paga se unita all'inventiva in questo caso secondo me. Peccato oramai davvero siamo agli ultimi scampoli di estate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ai tempi in cui viviamo la semplicità è una roba complicatissima, Daniele, come l'educazione: spesso entrambe le cose vengono scambiate per debolezza. Ci proviamo a sopravvivere coerenti a noi stessi.

      Elimina
  11. Senti ma per il dopio mento hai un rimedio? per il ritocco sull'anulare dovresti vedere i miei .. dopo due ore che stendo lo smalto .... non resisto lo rosicchio subito ...vengono delle striature uniche ....quindi vita breve ...come dice Federica verissimo ho visto le foto e devo farti tutti i complimenti possibili... eravate tutti meravigliosi ... i tuoi bimbi raggianti che esprimono grande fiducia in loro stessi ... questo opera tua e tu meravigliosa ancora di più per quello sguardo amorevole che hai nel guidarli e accompagnarli .... non saranno mai soli ... l'estate non finisce ... buon settembre amica carissima un abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ceeeertooooooooooooooo, con il famoso COUNTURING lì ti posso fare un mentuccio che manco Michelle Unnziker ^_^... I miei tesori erano meravigliosi, per me prima della sposa venivano LORO *_*...

      Mi commuovi Giusina, grazieee... pensa che io per approntare tutti mi son vestita all'ultimo secondo ed ero venuta via coi pantaloncini sotto uahuahuahuaha... me ne sono accorta che stavamo andando in chiesa...

      Ti abbraaaccioooooooooo

      Elimina
  12. Ho letto prima e seconda parte. Ok sei assunta per il mio prossimo matrimonio! Ti abbraccio ragazza, sempre speciale leggerti😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é sempre speciale incrociarti, Mariella *_*
      Voglio racimolare un pò di tempo in più per la vita da blogger... voglio tornare a leggere con calma anche i miei blog del cuore ^_^ ce la farò!

      Elimina
  13. Che bellezza questo articolo! Ho letto tutta la preparazione col fiato sospeso e poi...quando hai scritto che ti sei dimenticata tutto, niente, mi hai fatto morire dal ridere! Io faccio esattamente la stessa cosa ahahahah
    Comunque sono d'accordo, la semplicità è ciò che di più bello si possa avere. In essa sono nascoste le felicità più alte che si possano provare, senza andarle a ricercare chissà dove e chissà perché. Grazie per questo articolo, mi sono sentita bene, quelle foto sulla spiaggia sono azzeccatissime.
    Beh, allora auguri agli sposi e buona fine estate! Via al rientro!
    Autunno: stiamo arrivando!!
    Un abbraccio cara! 💛

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diana, parlando di semplicità mi torna sempre in mente il tuo bellissimo post su cos'è la bellezza al giorno d'oggi ^_^, dovrei consigliarlo a diverse amiche come lettura propedeutica.

      Grazie per essere stata qui :**, sistemo i definitivamente i bambini a scuola e spero di tornare regolarmente anche io: a scrivere e a leggere :*

      Elimina